mercoledì 25 settembre 2013

#tcbf13

La decima edizione del Treviso Comic Book Festival è ufficialmente iniziata da qualche giorno, densa di esposizioni, incontri ed eventi (qui l'elenco completo ed aggiornato!) e le iniziative collaterali per promuovere il festival si susseguono da settimane e continueranno fino a domenica 29 settembre. In alcune di queste, con altri audaci figuri, sto dando il mio contributo.
Ad esempio, il 14 e 15 settembre nella bellissima Ca' dei Ricchi a Treviso si è tenuta una due giorni di incontri e dibattiti sul tema dello spazio dal titolo "Spazio! Immagini, prospettive e mappe dell'abitare", nata dalla collaborazione dell'Associazione 3viso3, TRA Treviso Ricerca Arte e la rivista Post; nel pomeriggio della domenica, in particolare, si è tenuto un workshop intitolato "Lo spazio nel fumetto" in cui un preparatissimo e coinvolgentissimo (non trovo altri aggettivissimi per descriverlo) architetto Andrea Alberghini ha introdotto il tema dell'abitare e della narrazione dello spazio urbano a fumetti, coinvolgendo il pubblico nel racconto per immagini della nostra città (Treviso, appunto), mentre io - che, vi ricordo, in realtà sono pure architetto eh, non sottovalutiamo la questione - rappresentavo su carta quello che i convenuti suggerivano, ripreso e ingrandito da una telecamera. Questo è il primo disegno, che rappresenta lo spazio urbano del (mio) passato e che, insieme al presente e al futuro, è stato donato all'Advar di Treviso, ente per cui sono stati raccolti fondi durante i due giorni di incontri.


Poi, una delle iniziative più appariscenti del festival è, da un paio d'anni, l'operazione Centovetrine, che vede coinvolti una trentina di illustratori impegnati ad imbrattare le vetrine dei negozi del centro storico (salite in questa edizione a circa 200...) con disegni e scritte per pubblicizzare l'evento e coinvolgere la città tutta. Naturalmente con il supporto dei commercianti, cioè di Ascom Confcommercio e delle associazioni Rivivere Treviso e ATPco. Ci sono.



Anche XL di Repubblica ne ha parlato nel suo articolo online dedicato al Tcbf, inserendo il bel video di Davide Scomparin (nel suo canale YouTube ce ne sono altri) in cui mi riprende mentre disegno. Questo, per capirsi.



E per finire, quest'anno si rinnova l'impegno del Tcbf con i più piccoli, per cui martedì 17 sono stato ospitato in una quarta delle Scuole Primarie Carducci per tenere un piccolo workshop di fumetto con i bambini, ovvero per iniziare a costruire, muovere e caratterizzare dei personaggi.
Mentre, rinnovandosi la collaborazione con il Premio Pietro Tinelli - Disegna te stesso, giunto quest'anno all'ottava edizione, sono io, orgogliosissimo, il rappresentante del Tcbf nella giuria che ha avuto l'arduo compito di scegliere i giovani vincitori del concorso indetto in ricordo di Superuccio.

2 commenti:

Alberto De Biasi ha detto...

Belli i disegni, ma soprattutto il primo..chissà perché mi ricorda molto una certa via ;-)

Claudio Bandoli ha detto...

Ah ah, grazie Alberto. Ricordi bene..!