venerdì 1 giugno 2012

La parola è "imbarazzo"

No, non dovrei farlo, ma per dovere di cronaca segnalo questa intervista che la troupe di Cibolando mi ha fatto per concludere il ciclo di Indovina chi viene a cena per il suo blog (qui trovate il bel post che mi hanno dedicato). Io, in veste di illustratore dei giochi, ho risposto da navigato disegnatore e uomo di mondo. Imperdibile.

5 commenti:

giustina porcelli ha detto...

umiltà, testardaggine e curiosità: ce ne vorrebbe una colata lavica!

prox colazione brioche alla marmellata o miele.

ma... veramente non potevi dire nutella? sembra che alludi a una cosa mooolto più zozza. :)

cluas for god.

Claudio Bandoli ha detto...

Ah ah grande Giustina! No no, la brioche va benissimo cioccolatosa. E avrei potuto dire nutella (penso), ma mi cresce la pancetta solo a nominarla.

giustina porcelli ha detto...

va la che sei un figurino!

Gianfranco Enrietto ha detto...

Hai detto "caffelatte" come se dicessi "bevo wisky di scimmia invecchiato 16 anni". Molto Bogart.

Claudio Bandoli ha detto...

Whisky di scimmia? Non oggi, forse nemmeno domani, ma presto o tardi e per tutta la vita. Così sono molto Bogart.